Home
Expo 2015 Stampa E-mail
Si è tenuta venerdì 30 ottobre in EXPO la Festa di chiusura del Parco della Biodiversità organizzato da BolognaFiere con tutti i dipendenti, i collaboratori, i fornitori, le associazioni del bio e le aziende partner e sponsor.

Presso l'area tematica in EXPO, progettata e realizzata da BolognaFiere dedicata all'agricoltura biologica e alla biodiversità, il Presidente Duccio Campagnoli ha salutato e ringraziato tutti per la collaborazione e l'impegno che hanno contribuito all'enorme successo del progetto. Dopo l'avvio impegnativo dell'Esposizione Universale e di tutta l' "area Est" di EXPO, dove si trova il Parco della Biodiversità, un numero straordinario di persone ha visitato il Parco con il Padiglione del Biologico e del Naturale, la Mostra "Storie di Biodiversità" curata dall'Università degli Studi di Milano e l'area del Ministero dell'Ambiente e ha preso parte alle numerose iniziative organizzate per trasmettere i valori dell'agricoltura biologica, innovativa e sostenibile, e della biodiversità. Oltre 500.000 gli ingressi al Padiglione del Biologico e del Naturale, rappresentativo delle realtà di eccellenza del bio italiano dove anche Bioagricert è stata presente per tutti i 6 mesi di esposizione.

Il 31 ottobre, invece, si è svolta la cerimonia di chiusura definitiva di Expo 2015, “l’Esposizione Universale” di Milano, dedicata al tema «Nutrire il pianeta, energia per la vita». Expo 2015 è rimasta aperta per sei mesi – 184 giorni, a essere precisi – durante i quali ha avuto più di 21 milioni di visitatori, superando così l’obiettivo minimo di 20 milioni di visitatori fissato alcuni mesi fa dal commissario unico di Expo, Giuseppe Sala. Alla cerimonia di chiusura, che si è tenuta all’Open Air Theatre San Carlo – il teatro all’aperto di Expo –, erano presenti Sala, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il presidente della Lombardia Roberto Maroni, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e i ministri Maurizio Martina, Maria Elena Boschi e Roberta Pinotti.

Durante la cerimonia di chiusura, Mattarella ha detto: «L’Esposizione ci lascia un’eredità, frutto del confronto che ha promosso e messo in campo. La giornata di oggi è un passaggio, inizio di un nuovo impegno civico, un ponte verso il futuro».